Triste paura

Triste paura

Mi hai guardato
Ho visto il tuo interesse
Mentre bevevo un caffè
Me ne sono accorta
Ti ho colpito
Ti ho colpito molto
Mi ha fatto piacere
Sapere di piacere
Ma quando mi hai chiesto
Con modo gentile
E occhi che parevano
Sensibili e dolci
“Posso sedermi con te?”
“No!” ho risposto
In modo secco e tagliente
Ho capito allora
Con tristezza
Che gli uomini
ormai mi fanno solo paura

 

L’ albicocco

L’albicocco

Quando arriva giugno

nascosti tra le foglie stanno

I dolci frutti dell’albicocco

Hanno tutto il sapore

Della sbocciante estate

La pelle vellutata e ambrata

Quasi non vorresti mangiarli

Tanto sono un tripudio di beltà

Poi affondi morbidamente i denti

e voluttuosamente con la lingua

assapori i carnosi e succosi pomi

con lo stesso gusto

degli antichi raccoglitori

che grati chiamavano

tali frutti i meloni d’oro

 

Paola Tassinari alias Teoderica

 

L’Acacia

Se metti un rametto

diventa invadente

penetra e s’alza

in ogni terreno

eppure è di nobile stirpe

il suo nome è egizio

allude al sacro fuoco

che porta alla luce

lussureggiante veste

una cascata di fiori

bianchi leggeri carnosi

stordenti d’intenso profumo

pure una foglia non è una sola

ma su un rametto stanno unite

a due a due come sposi di maggio

ma a maggio non ci si sposa

non ci si sposa

per fuggevole amore

anche se t’adorni d’acacia

e canti la maggiolata

e ricordi l’infiorata del mese

di maggio magica magia

che sfuma

non rimane altro

che il voltarsi

all’improvviso

odorando un effluvio

guardando di sguincio

l’incantevole verde profuso

di bianco innocente

Paola Tassinari alias Teoderica

 

Teelent moda… shop di Paola Tassinari

Ha aperto il portale www.teelent.it  non un semplice e-commerce, ma una community di vendita fatta da artisti per artisti dove loro mettono il talento e teelent supporta, pubblicizza e vende. Qui nell’immagine una t-shirt di mia creazione dal nome BI-1 fa parte della Collezione BettyAbstrait, una maglietta da portare coi jeans coi panta, ma anche con gonne eleganti, il disegno si presta allo chic/casual, basta poco maglietta+jeans+ cardigan o sciarpona color beige un po’ di perle, tennis bianche e borsone beige

Link per acquistarla: https://www.teelent.it/cat/artisti/paola-tassinari/

Teelent moda… shop di Paola Tassinari

Ha aperto il portale www.teelent.it  non un semplice e-commerce, ma una community di vendita fatta da artisti per artisti dove loro mettono il talento e teelent supporta, pubblicizza e vende. Qui nell’immagine, la mia creazione A-2 che fa parte della collezione BettyNature. Una t-shirt da portare con ogni tipo di abbigliamento e con pochi interventi si può tramutare in dress/chic basta un cardigan o uno sciarpone nero, una spilla e orecchini importanti, tennis bianche e borsa shopper in jeans

Link per acquistarla: https://www.teelent.it/cat/artisti/paola-tassinari/

Danzando con il vento

Foglie grandi come una mano

che planano ai miei piedi

In autunno

colorate di rosso e di giallo

le confondo a volte

con quelle del platano

altre con le foglie della vite

sono invece quelle dell’acero

dello smarrimento e della paura

che ho raccolto in ottobre per te

sono le foglie del Canada

che raccolgo e che vorrei

trattenere e stringere

mentre le lascio volare via da me

danzando con il vento

 

Paola Tassinari alias Teoderica

 

L’ABETE

Svetti alto toccando il cielo

fitto di aghi e di rametti

abiti e stai da lungo tempo

testimone sempreverde

del cammino dell’uomo

che ormai ti guarda stanco

senza più stupirsi e chiedersi

se le tue radici hanno bevuto

ciò che restava degli antenati

gemma o lacrima d’abete

liquore o trementina

impavido ti avvicini al divino

coi tre colori verde bianco e rosso

della bandiera o della speranza carità e fede

Paola Tassinari alias Teoderica

 

OCCHI CILESTRE

Occhi cilestre di Chernobyl

Così cilestre come i fiumi

Quelli di montagna ghiacciati

Con quelle acque chiare

Trasparenti e innocenti

Mi hai guardato e pettinato

Con le tue sottili e diafane mani

Hai toccato le mie inguantate

Di giallo e hai detto … belle

Mentre pulivo le finestre

Tu stavi dietro al vetro

E io con le mani gialle

Ti accarezzavo lavando

Con lo straccio il vetro

Mi sono innamorata di te subito

Vorrei tanto che la vita

Fosse lieve per te

piccolo elfo russo

Un bacio soffiato e mi hai detto

…io sono Ivan

Teoderica