Normale 

Normale

La fame e la sete

Stremano il fisico

Ma anche lo spirito

Il cibo diviene sangue

Che nutre cuore e cervello

Sentimenti pensieri e idee

Allora mi chiedo perché

sazi e satolli

Abbuffati di cibo

Alimenti e vivande

Manicaretti e dolcetti

Siamo infelici e depressi

Senza sorriso e senza speranza

La risposta sta nella norma

Regola ordine costume

Che vuole che nessuno abbia fame

Che vuole che nessuno abbia troppo

La risposta sta nell’essere normale

Quel normale che nessuno vuole più essere

 

Paola Tassinari alias Teoderica

 

 

 

 

 

La terra di nebbia

La terra di nebbia

 

La mia terra

È come il mio cuore

È umida e bassa

spesso avvolta dalla nebbia

Una tremula nuvola

Vicina a terra

Che offusca e nasconde

Ogni cosa

ogni situazione

E realtà materiale

Fredda e bagnata

Ammaliante non luogo

Di possibili draghi e fate

Che scompaiono

Effimeri e fugaci

Ed è subito sole

 

Paola Tassinari alias Teoderica

 

 

Puff e pant pant

 

Puff e pant pant

 

A me piacerebbe

Desiderare e chiedere

E puff e pant pant

Il sogno realizzato

A me piacerebbe

Dire ti voglio

E puff e pant pant

Ho ciò che bramo

Perché non succede così?

Forse per colpa

Dell’erba magica

Che non cresce

Neanche nel giardino del re?

A me piacerebbe

Un verde giardino

E puff e pant pant

un bel ramo di erba voglio

 

Paola Tassinari alias Teoderica

 

I desideri

I desideri

C’è chi dice

Che i desideri

Se intensamente

pensati

Si realizzano

Forse può anche essere

Il fatto è

Che non accadono

Quando stai male

E fortemente vuoi

E acutamente brami

E piangi e preghi

Si concretano

Quando ti sei arreso

E hai iniziato una nuova via

Dove per il sogno non c’è più posto

 

Paola Tassinari alias Teoderica

Domenica

Domenica

Giorno del Signore

La domenica è un’altra cosa

Che si indora e si incensa

Anche se è un dì storto

Si sa che di mota eravamo

Di carne diventammo

Al tocco del Dio

E ci son giorni

Che ancora

Ci sentiamo di fango

In altri, siamo carne lieta

e fremente spirito

Ogni tanto ogni volta

Che l’anima e il sangue

si innamorano

come quella domenica

di luglio e di leone

di sole e d’azzurro

dove gioiosa e giocosa

sorridendo all’amore

ti danzavano gli occhi il sorriso e il cuore

 

Paola Tassinari alias Teoderica

 

Sabato

Sabato

La febbre del sabato sera

La donzella o fanciulla

Che davanti allo specchio

Si trucca gli occhi di blu

In cerca dell’amore

Dei fotoromanzi e dei film

Tante illusioni e aspettative

Che finiscono allo scoccare

Della mezzanotte e un minuto

Quando è già domenica

Quando è già sera

Quando già sei arreso

E già hai compreso

Che i sogni finiscono

Sempre e per sempre

Che solo la realtà esiste

E Resta e per restare

Sempre e per sempre

 

Paola Tassinari alias Teoderica

 

Venerdì

Venerdì

Oh! Questo giorno

Può essere il più bello

Ispirato alla dea

Nata dalla spuma del mare

Del sogno e dell’amare

Ma se nasce storto

Saranno gli spiriti avversi

A rendere questo dì

Sfortunato avverso e maledetto

Come i giorni che seguono

Alla morte di un amore

 

Paola Tassinari alias Teoderica