POESIA PER TE

im 11

Questa poesia è
il mio pensiero d’amore per te
per te che sei triste e sconfortato
non guardare mai indietro a quello che fu
non scrutare il futuro potresti sbagliare
e chiedere qualcosa che non è per te
vivi il presente e ama e sorridi
darai il colore verde agli altri
e questi altri penseranno a te
con benevolenza e pregheranno

il Pescatore di farti felice
questa poesia è
il mio pensiero d’amore per te
che ti inrazzi se una piccola cosa va storta
usa lo specchio e fai un dispetto pure tu
al primo che incontri regala un sorriso
questa poesia è
il mio pensiero d’amore per te
che furetti per i politici corrotti
o per chi ti strombetta in auto
o negli uffici e uffizi o per chi non t’ama
parti con Barbariccia e Alichino
e Calcabrina Farfarello e Rubicante pazzo

Teoderica
e dal cul fai una trombetta al razzo

NON HO MAI CAPITO

im 10

Non ho mai capito
perché mi tirasti il ceffone
in fondo volevo solo bere te
e i gabbiani mi parevano bellissimi
sapevo che stavano sul mare
che erano liberi e volavano alto
per me i gabbiani erano bellissimi
ma tu mi tirasti uno schiaffone
e anche forte avevo la guancia
rossa come un pomodoro
però non ho fatto la spia
sono stata zitta anche se non lo meritavi
eri più piccolo di me ti ho protetto
in quanto alla lettera io l’ho scritta
ma come in tutte le storie o le favole
non ho messo il mio nome
per il semplice motivo
che se se lo avessi fatto
sarebbe finita dentro a un cestino

Teoderica

STO UN PO’ COSI’

im 5

Davvero sto un po’ così
per ora vivo un po’ così
non rispondo agli amici
anche se non sono abiotici
anzi a volte sono degli antibiotici
siamo dei bit un po’ così
ma reali o irreali o un po’ così
vi voglio bene e vi stringo
in un abbraccio vichingo
fortissimo e faccio bingo
non siete amici un po’ così
e nel dolore non siete un po’ così
sul rigo come solitaria nota
nera e un poco fuori ruota
mille pupazzetti angioletti, quota
rosa per me, da voi, miei bit, cipriota
venere e non più sola grazie a voi un po’ così

RIMMEL

im 3

E tutte le volte
Che ascolterò Rimmel
Penserò a te
Che Paolo non eri
anche se mi davi baci
lievi e dolci come i suoi
Non eri Paolo
Che mi mancava tanto
Ma so che un po’ mi hai amato
E tutte le volte
Che ascolterò Rimmel
Penserò che il tuo folle volo
Finisca fra le braccia della tua Francesca

Teoderica

TOC TOC

 

toc toc sto bussando alla porta del tuo cuore se vuoi aprirla ci metterò dentro un fiore lo innaffierò con tanto amore e potrai chiuderla quando non sentirai più niente il fiore te lo lascerò lo stesso e io me ne andrò in punta di piedi Teoderica

 

toc toc sto bussando
alla porta del tuo cuore
se vuoi aprirla
ci metterò dentro un fiore
lo innaffierò con tanto amore
e potrai chiuderla quando
non sentirai più niente
il fiore te lo lascerò lo stesso
e io me ne andrò in punta di piedi

Teoderica